Al termine della gara tra Torino e Fiorentina, è intervenuto Walter Mazzarri. Ecco le sue dichiarazioni in conferenza stampa:

“Nkoulou l’abbiamo fatto giocare quasi per forza, lui non se la sentiva. Si fanno delle ingenuità anche per causa nostra. All’inizio della ripresa ci siamo mangiati tre/quattro gol. E’ stato un peccato, ci abbiamo provato continuamente e ci dispiace sopratutto per i nostri tifosi che oggi sono stati fantastici. Bisogna crescere, i giovani devono avere la cattiveria di quelli della Fiorentina“.

A Torino Channel il tecnico continua: “Noi da un punto di vista dell’intensità che abbiamo profuso, meritavamo di far gol e non l’abbiamo fatto. Se non si fa gol, non si vince. Se poi continui a pressare è chiaro che si può prendere un gol nelle ripartente. Abbiamo regalato due gol alla Fiorentina per nostre ingenuità. Nkoulou ha voluto uscire, è un giocatore con certe qualità, con esperienza particolare. Io oggi sapevo che Nicolas sarebbe stato fondamentale, un giocatore con la sua esperienza di fronte ai viola era importante e l’abbiamo quasi obbligato a scendere in campo. Noi eravamo all’arrembaggio, nell’area di rigore nella Fiorentina e i contropiedi sono stati micidiali. C’è stata una serie di combinazioni e si è capito che non era giornata per noi. C’è mancata la furbizia, la Fiorentina ce l’ha avuta. E’ stata una partita stregata, oggi abbiamo perso e siamo addirittura eliminati. Se si sbaglia gol clamorosi e non si va dentro la porta, non si può fare nient’altro. Non è da me attaccarsi alla fortuna o alla sfortuna ma oggi era una giornata no”.

Poi ancora Mazzarri, in conferenza stampa: “C’è rammarico. Il primo tempo anche per merito del pressing della Fiorentina non era facile, anche il campo oggi non aiutava, lo ha detto anche Pioli. Volevamo fare di più, ma non mi voglio attaccare a questo. Era una partita veemente, il merito è anche dell’altra squadra che non ti fa fare il tuo gioco. Primo tempo equilibrato, nel secondo tempo devi fare un gol; se non ne fai nemmeno uno non vinci. Se poi ti spingi e li schiacci così ci sta anche che un contropiede lo prendi. Oggi però potevano essere due contropiedi interrotti a centrocampo con un fallo tattico. Se uno ci pensa annullato il gol nostro giustamente, anche se lo hanno guardato un’ora e mezza vuol dire che era fuorigioco veramente, e poi il gol loro e anche il secondo regalato. La volontà c’è stata ma per portare a casa i 3 punti c’è bisogno di tenacia, furbizia. Nkoulou l’ho forzato a giocare dopo che in questi giorni non era stato bene, potevamo passare, ma siamo usciti e ci dispiace“.