Si è da poco conclusa la sfida fra Atalanta e Torino. Dopo 90 minuti di battaglia, il Torino si è imposto 2-0 grazie alle reti di Izzo e Iago Falque

LA DEA SPRECA, IL TORO SEGNA – Nel primo tempo è l’Atalanta a fare la partita, ma gli uomini di Gasperini sbagliano troppe palle gol dalle parti di Sirigu. Prima è Gosens a cercare un improbabile tiro d’esterno sinistro al termine di un bel contropiede orchestrato dai nerazzurri. Qualche minuto più tardi Sirigu risponde presente al tiro di Mancini, sul cross successivo è Castagne a sfiorare il gol di testa. Dopo gli errori dell’Atalanta, arriva il gol del Torino: flipper in area di rigore, alla fine il pallone arriva dalle parti di Izzo che è abile a deviare la sfera in rete.

IL TORO INIZIA LA RIPRESA COL TURBO – Dopo il gol nel finale di primo tempo, il Toro trova la rete ad inizio ripresa. Meité porta a spasso Hateboer e Freuler, si defila a sinistra e crossa senza troppe velleità: Belotti lascia sfilare il pallone, ne approfitta Iago Falque, che piazza il sinistro e fredda Berisha.

DEA IN DIFFICOLTÀ – L’Atalanta, dopo il raddoppio di Iago Falque, accusa il colpo e fatica tantissimo ad uscire dalla propria metà campo. Al contrario al Torino riesce tutto facile, con il solito Iago Falque che arriva al tiro spesso e volentieri: Berisha riesce a tenere i suoi in partita fino alla fine.

BOMBER ASSENTI – Belotti da una parte, Zapata dall’altra. Sono loro i grandi assenti della sfida. Il Gallo, come al solito, lotta come un leone su ogni pallone ed è prezioso per i suoi compagni di squadra con i suoi ripiegamenti, anche se questo porta ad essere poco lucido in zona gol. Decisamente peggio il colombiano dell’Atalanta, che solo nei minuti finali riesce a mettere in difficoltà Sirigu.

Tuttomercatoweb.com