Sussulti di mercato, questi, che vanno ad animare le giornate di un mercato (lunghissimo) già al centro delle attenzioni di una Fiorentina ormai ai box della sua stagione.
Di sicuro la questione Bernardeschi è una delle più scottanti e anche per questo i segnali positivi di ieri vanno registrati con attenzione. La Fiorentina e l’attaccante, secondo Premium Sport, sarebbero davvero vicini a trovare l’intesa per arrivare al rinnovo del contratto in scadenza nel 2019. L’occasione del rinnovo permetterebbe a Bernardeschi di vedersi garantire un ingaggio da top player (2,7 milioni per le prossime tre stagioni) e aiuterebbero il club viola a trattenere (e rivalutarne il prezzo) il cartellino di Federico. La clausola rescissoria? Rimane il gap fra quella pretesa dalla società (altissima) e quella indicata dal’entourage dell’attaccante (piuttosto bassa), ma la questione clausola potrebbe essere fatta slittare a un secondo momento, ovvero con meno fretta rispetto alle altre questioni contrattuali.

Due le ragioni: il contratto di Bernardeschi non è al momento (per la sua scadenza naturale) a rischio svincolo e quindi c’è tempo per rinnovarlo subito e poi ritoccarlo più avanti.

La Fiorentina non andrà a trattare il giocatore con nessuno, anche se dovesse trovarsi davanti a maxi proposte. Della Valle considera Berna al centro del progetto per il futuro.

 

La Nazione

Comments

comments