La lettera di Borja Valero: “La nuova direzione sportiva mi ha fatto sentire inutile. Per sempre forza Fiorenza”

"Ecco perché sono andato via. Auguro di non mancarvi come calciatore ma solo come uomo" così scrive Borja a tifosi della Fiorentina

Sulla Repubblica troviamo la lettera ai tifosi viola di Borja Valero:

“Devo ringraziare tantissime persone e volevo cominciare ringraziando tutti i miei compagni di questi anni: abbiamo lottato, sofferto, riso e pianto… sempre uniti. Un ringraziamento particolare lo devo ad un compagno per me molto speciale: Gonzalo.

Vorrei continuare ringraziando tutti i dipendenti dell’ACF Fiorentina. Ringrazio Mister Montella e tutto il suo Staff per avermi reso partecipe di una Fiorentina bella, vivace, divertente per noi e per tutte le persone che ci guardavano. Ringrazio Paulo Sousa e il suo Staff per aver creduto in me e per averci regalato qualche mese di sogni e grandi soddisfazioni quando eravamo primi in classifica.

Non posso dimenticare Pradè e Macía, che mi hanno portato a Firenze e sono sempre stati disponibili e pronti ad aiutare noi giocatori e tutte le persone che avevano bisogno di un supporto.

Un ultimo abbraccio simbolico a tutti i Fiorentini… con il loro senso dell’umorismo, il loro accento e la “C” aspirata, il loro senso d’appartenenza unico al mondo che mi “è garbato sempre un monte”… siete unici. Grazie di cuore a tutti i tifosi Viola per essermi sempre stati accanto, anche nei momenti più difficili; non dimenticherò mai le emozioni che mi avete fatto sentire.

Ringrazio i fratelli Della Valle con cui ho sempre avuto un ottimo rapporto.

Non ho mai creato un problema o detto una parola fuori posto, ma la relazione con la nuova direzione sportiva ha spezzato tutto; non mi restava altro da fare che andarmene per il bene di tutti. Sono andato via con la coscienza tranquilla e a testa alta, con tanta voglia di cominciare questa nuova esperienza e godermi al 100% questa nuova avventura. Chi mi conosce, e a Firenze sono in tanti, sa come realmente sono andate le cose. Mi auguro di non mancarvi come calciatore, ma, almeno un po’, come persona. Vi voglio un bene infinito, grazie mille di tutto e viva Fiorenza sempre!”

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments