In questo ultime ore è esploso il caso Eysseric. L’ex calciatore della Fiorentina ed attuale centrocampista dell’Hellas Verona ha disputato con due maglie diverse lo stesso turno della Serie A. Tutto è nato dalla gara posticipata della diciassettesima giornata: Lazio-Verona. Eysseric prima del rinvio di questa partita, è sceso in campo con la maglia della Viola contro la Roma, pur giocando soltanto otto minuti.

Il francese ha calpestato il terreno di gioco anche all’olimpico nel match di recupero e questo caso ha fatto storcere il naso a qualcuno. I capitolini avrebbero pensato anche al ricorso, ma valutando bene le disposizioni della Lega, in merito a casi del genere, tutto è concesso. Sono i club a dover disputare massimo 38 partite in una stagione, mentre i calciatori sono esentati da tale obbligo.

Per questa ragione l’avvocato della Lazio, Gian Michele Gentile, ha fatto subito un passo indietro: “Non credo ne faremo un caso, anche se è vero che stiamo parlando di una circostanza non prevista dal regolamento. Su questo è più che possibile che Lotito, visto anche il suo ruolo istituzionale, voglia fare chiarezza, in modo da evitare che restino dei dubbi in futuro”.