La Fiorentina di Stefano Pioli, che ha chiuso oggi il girone di andata con il pareggio (1-1) al Franchi contro il Milan, segna poco meno rispetto a quella di un anno fa – quando al timone c’era Paulo Sousa – ma subisce anche molti meno gol. Il confronto, infatti, parla di 30 gol un anno fa contro i 28 attuali, ma è il capitolo gol subiti a destare maggiore conforto: 20 quest’anno, contro i 25 di un anno fa. Non poco: segno che la fase difensiva è stata messa a registro.

Comments

comments