La class action contro l’Aia va avanti spedita, sottolinea ilCorrieredellosport. I promotori (l’avv.Mignogna e Pasquale Trane) hanno fin qui raccolto 600 adesioni, il prossimo 6 gennaio chiuderanno l’elenco per poi presentare formalmente l’istanza al Tribunale di Roma. Un’azione legale collettiva che porterà i tifosi laziali a chiedere tutela in quanto consumatori (abbonati allo stadio o alle pay per view) in merito agli errori che sono stati fatti nel derby, contro la Fiorentina ed il Torino. “L’obiettivo, complicato ma non impossibile, sarà ottenere l’annullamento su tali basi degli atti e delle refertazioni arbitrali che determinerebbero automaticamente la nullità dell’omologazione delle suddette partite”, ha spiegato l’avv.Mignogna.

Cittaceleste.com

Comments

comments