27 Luglio 2021 · 03:17
22.7 C
Firenze

Fast, fast, fast, sono già partiti i lavori per la costruzione del nuovo centro sportivo viola

Fast, fast, fast: Rocco Commisso non scherza quando dice che il “fare veloce” è il suo credo. I lavori per realizzare il nuovo centro sportivo della Fiorentina, come testimonia QuiAntella.com, sui terreni recentemente acquistati a Bagno a Ripoli, a sorpesa sono già partiti. Ruspe e operai sono in azione sia sul lato verso via di Rosano (dietro la pizzeria Acqua e farina), sia lungo via Pian di Ripoli, di fronte alla villa ex sede del centro di formazione Enel che sarà ristrutturata e diventerà il quartier generale viola.

Per ora sono interventi preliminari: ripulitura dalla giungla di rovi e erbacce che circondava l’edificio, illuminazione della zona e allestimento dell’area di cantiere. Sugli edifici esistenti e sui terreni circostanti (circa 6 ettari) l’intervento può iniziare senza dover attendere l’approvazione da parte del Comune di Bagno a Ripoli della variante urbanistica. I terreni dell’ex centro Enel sono già inquadrati come “area privata di interesse generale”.

Diversa la situazione per i terreni acquistati dalla famiglia Guicciardini Corsi Salviati (circa 19 ettari) attualmente a destinazione agricola, per i quali, invece, la variante urbanistica è necessaria.

Per completare l’iter burocratico, come ha annunciati il sindaco Francesco Casini parlando ieri ai microfoni di Radio Bruno, occorreranno dai 9 ai 12 mesi. La prima tappa sarà lunedì prossimo, 28 ottobre, quando la variante sarà presentata al Consiglio comunale di Bagno a Ripoli che dovrà dare, o meno, una prima approvazione.
Il progetto dettagliato del nuovo centro sportivo viola sarà illustrato alla fine di novembre.

QuiAntella.it

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Sport1, lo svincolato Boateng rifiuta la Fiorentina: vuole giocare la Champions. Ci prova il Siviglia

Jerome Boateng rifiuta Fiorentina e Lazio. Il difensore ex Bayern vuole giocare la prossima Champions League

CALENDARIO