Dušan Vlahović, al termine dell’allenamento mattutino, è stato presentato nella sala stampa allestita nel ritiro di Moena. Queste le sue prime parole, in un ottimo italiano, da giocatore viola: “Sarà un piacere stare qui con questa squadra e con questo staff, ringrazio tutti quelli che mi hanno dato questa opportunità”.

“Che tipo di attaccante sono? Mi ispiro a Ibrahimovic, è un giocatore forte che come come me arriva dai Balcani”.

”Il campionato italiano? È molto difficile, ma voglio dare il massimo”.

“Le parole di Milenkovic? Abbiamo giocato insieme al Partizan, mi ha aiutato molto e mi fa piacere che abbia detto che diventerò uno dei migliori attaccanti del mondo”.

“La mia caratteristica migliore? Il sinistro, mentre invece devo migliorare di testa”. 

“Ricordo Milosevic? L’ho visto giocatore, in Serbia è una leggenda”.

“Pioli? È un grande allenatore e mi piace come lavora”.

“Cosa mi aspetto? Sono qui per imparare e per allenarmi nel miglior modo possibile. Mi piacerebbe giocare in Europa League”.

“A chi mi ispiro nel passato viola? A Batistuta ed a Luca Toni”.

”Perché ho scelto la Fiorentina? Firenze è una bella città con una grande storia. Molti giocatori serbi e montenegrini, in passato, sono passato da qui ed hanno avuto una grande carriera. Ho parlato anche con Jovetic e mi ha parlato bene di Firenze”.

”Non aver segnato ieri? Avrei voluto fare due o tre gol”.

“Simeone? È un bravo ragazzo ed ha molte qualità. Parliamo molto e mi da sempre buoni consigli. Forza viola!”

Comments

comments