In questa domenica pasquale senza calcio sicuramente ci sarà chi, tra una portata e l’altra, ha cercato faticosamente di mandare giù anche l’amaro boccone del derby di ieri che ha sancito la quasi salvezza empolese ed il quasi definitivo addio all’Europa della Fiorentina.

Tuttavia, di fronte ad un presente non certo entusiasmante, un interessante spunto di riflessione arriva dalle parole di quelli che, a tutti gli effetti, rappresentano due dei principali candidati alla corsa per la panchina della Fiorentina, ossia Eusebio Di Francesco e Luciano Spalletti.

L’allenatore del Sassuolo infatti, dopo la vittoria per 2-1 ottenuta contro la Sampdoria, ha ammesso di dover riflettere prima di prendere decisioni importanti circa il suo futuro e di doversi confrontare apertamente con la società. Incontro che, stando alle dichiarazioni del tecnico abruzzese, dovrebbe avvenire con molta probabilità al termine di questo mese. Pertanto, fra meno di quindici giorni, gli scenari saranno assai più chiari anche sul fronte viola, in vista della definizione di un possibile accordo proprio con Di Francesco.

Molto più esplicito è stato invece l’allenatore della Roma che, in un divertente siparietto in diretta tv con il collega Martusciello vittorioso proprio a Firenze, ha ammesso di essere dispiaciuto per la Fiorentina in quanto gli sta molto a cuore. Inoltre, incalzato dalle domande su un suo possibile addio nel caso in cui non dovesse riuscire a recuperare i punti di distacco che lo separano dalla Juventus, ha affermato – piuttosto nervosamente – di essere concentrato sulle restanti partite di campionato.

Una domenica senza calcio che però, senza dubbio, ha saputo offrire interessanti indicazioni per quanto riguarda l’immediato futuro della panchina viola.

Gianmarco Biagioni

 

Comments

comments