Antonio Di Gennaro è intervenuto ai microfoni di Lady Radio: “Il rigore non c’era. Chiesa ha fatto uno strappo di 50 metri, è entrato in area e si è posizionato affinché Toloi potesse andargli addosso. Ha cercato il rigore, si è predisposto, ma non ha simulato. La vera questione è quella legata alla Var”.

Prosegue proprio sull’esterno della Fiorentina: “Non credo proprio che lui sia un simulatore. E’ vergognosa la gogna mediatica che sta subendo in queste ore. Ma con lui le critiche vanno nel muro perché lui ha la testa per sostenerle”.

Conclude sull’episodio incriminato: “Non vorrei poi che quello di ieri sia stato un rigore compensativo dopo quanto accaduto a Milano. Il vero problema però, ripeto, è legato alla Var, che forse indispettisce i direttori di gara”.