Sono tantissime le tematiche di casa Fiorentina affrontate da Enzo Bucchioni al microfono del Pentasport: “Questa è stata una stagione di transizione, senza obiettivi. Si deve ripartire da qui, 6/7 giocatori dovranno essere la base e dovranno essere acquistati almeno 4 giocatori buoni. Niente esperimenti, per poter formare una squadra che vale corsa all’EL. Ci sarà da sfoltire la rosa, giocatori come Cristoforo e Olivera non sono da Fiorentina. La qualificazione in Europa League era decisiva per il futuro di Badelj, una variabile a cui non si poteva prescindere. La ribalta europea era il minimo per un giocatore cosi. Poi quando c’è il cuore di mezzo…. Il rinnovo a 1.3 mil è scarso, Fiorentina non è competitiva parlando di calcio le possibilità sono poche. A Corvino di voto darei un 5,5 perchè sono buono, 100 milioni sono stati gestiti male. Fossi Della Valle sarei arrabbiato. Corvino dovrà lavorare su un doppio binario: 3,4 giocatori importanti pronti subito. Poi Corvino dovrà stare attento ai ragazzi giovani da grandi potenzialità come Brignola di cui il potenziale è comunque sicuro, un talento vero per il futuro anche se non prontissimi da subito ma per dare buone alternative in panchina a Pioli. 37 milioni di attivo comunque sono ottimo lavoro economico di Corvino”.

Comments

comments