19 Gennaio 2021 · 07:29
0 C
Firenze

Dalla trattativa di Corvino per Milenkovic-Vlahovic al Coronavirus: la nuova vita dell’Hotel Michelangelo

Il nome, rinascimentale. L’architettura, non proprio: un monolite rossiccio, alto e compatto, con le finestre quadrate. In compenso, impossibile non trovarlo: per molti turisti in arrivo a Milano, l’Hotel Michelangelo è stato il primo edificio visto in città, ora ha una nuova vita viene utilizzato per l’emergenza Coronavirus. Chi ha letto ha avuto una botta di nostalgia: tanti ricordi. Recentemente il Michelangelo è stato luogo di appuntamenti di mercato per tante squadre di B e C. Meno caro di tanti hotel alla moda, però comodo. Comodo e con una storia. Lì Pantaleo Corvino ha quasi comprato Berbatov per il Lecce, in uno dei classici affaroni saltati: “In compenso al Michelangelo ho chiuso per Diawara e Pulgar al Bologna, Milenkovic, Vlahovic e altri alla Fiorentina”, dice ora. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Odriozola vuole restare al Real Madrid. Lo spagnolo rifiuta tutte le destinazioni

Alvaro Odriozola vuole rimanere al Real Madrid. Rifiutate tutte le destinazioni

Krastev: “Supercoppa? Speriamo di vincere. Felice di allenarmi in prima squadra, mi trovo bene”

"Sono felice di allenarmi con la prima squadra - ha detto Dimo Krastev ai canali ufficiali della Fiorentina -, mi trovo bene sia con...

CALENDARIO