Dopo il fallimento della trattativa per portare a Firenze Mario Pasalic, i tifosi viola sono ancora una volta esplosi contro il direttore generale viola Pantaleo Corvino, protagonista e autore delle ultime sessioni di mercato della Fiorentina.

Oggi vedere un grande colpo è sempre più difficile e anche le trattative per giocatori normali, come ad esempio Pasalic, finiscono per la volontà della società viola di non spendere soldi o di spenderne il meno possibile.

Qualche tifoso però, ha cercato di difendere il direttore salentino sostenendo di come non può esser facile per Corvino comprare giocatori senza soldi. Questa tesi potrebbe anche parer credibile in un primo momento ma guardando i numeri di questo ultimo anno vediamo come le casse viola hanno speso ben 105 milioni di euro gli acquisti.

Ebbene sì, solo nell’ultimo anno Corvino ha speso per acquistare giocatori ben 105 milioni di euro, ingaggi esclusi. Una cifra enorme che se andiamo a vedere tra le altre medio grandi squadre di serie A, in pochissimi hanno speso.

Ad esempio, fino ad ora, solo in questa sessione di mercato, la società gigliata ha speso 38 milioni di euro. 18 milioni sono stati spesi per i riscatti di Pezzella e Saponara, 8 per Lafont, altri 9 milioni complessivi tra Ceccherini, Hancko e da considerare sono anche i 3 milioni spesi a gennaio per Dabo. Ci sono anche altri 3 milioni spesi per giovani calciatori, che giocheranno in primavera, tra cui Montiel (oggi in ritiro a Moena).

Lo scorso anno furono spesi ben 72 milioni, di questi soldi per ben 34 milioni di euro sono stati spesi per Olivera, Sanchez, Cristoforo, Castrovilli, Vitor Hugo, Zekhnini, Hristov, Eysseric, Thereau e Lo Faso.

Di questi calciatori nessuno è un titolare della Fiorentina, solo Vitor Hugo ha giocato di più rispetto agli altri dopo la tragedia di Astori (prima era un oggetto misterioso relegato in panchina). Il resto sono stati dei veri e propri flop o dei giovani di cui non si hanno ancora tracce.

Ecco, come questi numeri hanno ben evidenziato, il problema della società viola non è stata la mancanza di denaro ma come questo sia stato speso.

Basta andar vedere le altre squadre di alta classifica in campionato, quante hanno speso più della Fiorentina nell’ultimo anno? Rispondiamo noi, solo la Juventus e il Milan in un solo anno hanno speso più di 105 milioni. Il resto con gli stessi soldi, hanno lottato per giocare la Champions.

La squadra di Pioli invece è arrivata ottava e oggi, fino ad ora, la squadra è ancora tutta da rinforzare. Soprattutto dopo l’addio pesante di Badelj.

Per Corvino, il tempo degli alibi è finito. Si spera anche quello delle scommesse o dei mediocri calciatori. Meno acquisti ma di più spessore. Meglio prendere 2 giocatori da 20 milioni, che una valanga di giovani e di scommesse che fanno spendere alla società la stessa cifra ma che in campo non si vedono mai o sono buoni solo per la panchina.

Flavio Ognissanti