Il destino di Kalinic è praticamente segnato. Nonostante l’arrivo in ritiro, la rosea dà un 10% di possibilità all’attaccante croato di restare alla Fiorentina, con il Milan in pressing costante. La società non ha multato Kalinic per le parole rilasciate a Sky Sport in cui confermava la sua voglia di andare al Milan, premiando l’onestà del calciatore, ma non si sente in obbligo di accontentarlo. Nella sua valutazione non scenderanno sotto i 25 milioni di euro in contatti da versare subito, e non in mille rate. Il Milan ha l’accordo col giocatore e non ha fretta di chiudere, ma Corvino è pronto a lanciare l’ultimatum: o arrivano 27-28 milioni nel giro di una decina di giorni o il ragazzo diventa incedibile.
La Gazzetta dello Sport

Comments

comments