Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, è intervenuto durante l’evento di Pitti Uomo oggi a Firenze. Ecco alcuni passaggi raccolti davanti ai media presenti:  “Traorè? Da dieci giorni è richiesto da alcuni club che disputeranno la Champions League, ora il sui compito sarà solamente continuare a dimostrare ciò che ha fatto anche nel finale di campionato. Il calciatore ha dimostrato di essere in perfette condizioni fisiche, siamo dispiaciuti che sia stata messa un’ombra ingiustificata perché ci sarebbe davvero da aprire uno scenario un po’ polemico perché si è giocato sulla pelle di un ragazzo che in realtà non aveva assolutamente niente. Se andrà alla Juventus? Ad oggi direi che al 90% e anche qualcosa in più sarà così. Commisso? Sono felice per l’ambiente di Firenze e spero che possa essere rinfrancato da una persona di questo livello che viene ad investire in Italia. Mi dispiace per l’uscita di scena dei Della Valle, magari nelle ultime due stagioni non hanno accontentato molto i fiorentini. Nel calcio non c’è memoria e si dimenticano tutte le Europa League e le Champions disputate. Pradè? È una persona quadrata, esperta e squisita, sono molto contento per lui però deve accontentare i tifosi della Fiorentina. Montella? Credo sia una coppia che ha già fatto valere le loro doti, mi auguro sappia regalare le dovute soddisfazioni a tutti ed anche a noi che lo riteniamo una nostra espressione perché si tratta di un ragazzo che io ho seguito da quando aveva 14 anni fino a 21/22 che andò a giocare nel Genoa. L’ho offerto anche alla Fiorentina e adeso ce l’hanno. Il rapporto con i viola? Sono chiacchiere e discorsi, credo che la stima e la simpatia reciproca rimarranno. Spero di fare affari anche in futuro con loro”.

Tuttomercatoweb.com