16 Gennaio 2021 · 01:21
4 C
Firenze

Cor. Fiorentino, Pioli “albero di Natale” con il Sassuolo. Pjaca titolare, Gerson…

Come riportato nell’edizione odierna de Il Corriere Fiorentino, nell’articolo di Matteo Magrini dal quale prendiamo uno stralcio, Pioli a Reggio Emilia contro il Sassuolo dovrebbe schierare la squadra in modo diverso…

Dettagli, sia chiaro. Perché infondo, il 4-3-2-1, non è altro che un modo diverso di interpretare il 4-3-3, accentrando (appunto) le due ali. Con una premessa. Scontata, quanto importante: saranno le diverse fasi della partita a determinare i movimenti degli attaccanti (e dei centrocampisti) anche perché, un altro aspetto sul quale Pioli e il suo staff lavorano da qualche settimana, è quello del dinamismo. Spostamenti continui, per intendersi, che portino le punte (nell’arco della gara) a ricoprire ruoli diversi e Benassi, l’uomo di metà campo più portato alla fase offensiva, a trasformarsi sempre più spesso in trequartista. 

Cosa significa però, in termini pratici (e di uomini) il passaggio al 4-3-2-1? Prima di tutto gli interpreti. Tutto lascia pensare che, contro il Sassuolo, torni protagonista il tridente titolare. Quello, per intendersi, composto da Chiesa, Simeone e Pjaca. Il croato, dopo il forfait di Bologna per la lombalgia e la panchina di sabato scorso con la Juventus, è pronto a riprendersi il posto.

Insieme a Fede, a supporto del Cholito. I due giocheranno «più dentro al campo» e, di conseguenza, più vicini all’argentino. Questo, in teoria, dovrebbe facilitare il gioco palla a terra, offrendo uno sbocco più semplice per i passaggi.

E sulle fasce? Oltre a Pjaca e Chiesa (che comunque in certe fasi dovranno farsi trovare larghi) si vedranno sempre più spesso gli inserimenti di Biraghi (a sinistra) e Benassi, dall’altra parte. Per il resto, cambierà poco. Veretout infatti difficilmente verrà spostato mentre (semmai) resta da capire se l’altro interno sarà Gerson, riportato in mezzo, o Edimilson. 

L’albero, è quasi pronto, e l’accensione è prevista per domenica, alle 12.30. Con la speranza che funzioni, e illumini una Fiorentina che, da due mesi, sembra camminare nel buio.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

TMW, Mateta in caso di addio di Kouamè: il Mainz chiede 20 milioni

Jean-Philippe Mateta nuova idea per l'attacco della Fiorentina: 20 milioni il prezzo del cartellino

Comunicato ATF: “La Fiorentina non avrà uno stadio. La classe politica…”

Questo il comunicato di ATF-ACCVC in risposta alla nota della Fiorentina sulla questione stadio Artemio Franchi: La TIFOSERIA della...

CALENDARIO