La Fiorentina affronta il Sassuolo nei quarti di finale della Viareggio Cup partendo inizialmente con un 4-3-3. In porta Brancolini va a sostituire Cerofolini, Mosti, Ceccacci, Pinto e Ranieri vanno a comporre il quartetto difensivo. Valencic, Lakti e Diakhate dietro a Maganjic, Sottil, Gori formano invece la fase avanzata della squadra.

Il primo tempo non brilla per il bel gioco ma è la Fiorentina a spingere maggiormente sull’acceleratore e a trovare il vantaggio con Maganjic che al 20′ scarta al limite dell’area il difensore neroverde e scarica in porta un potente sinistro. Dopo le timidi reazioni del Sassuolo, è sempre la squadra di Bigica a trovare la via del gol su angolo. Decisiva è risultata la deviazione di Joseph che trafigge Satalino e concede il raddoppio alla squadra viola. Il primo intervento di Brancolini è al 35′ quando blocca con sicurezza un timido tiro da fuori area di Franchini.
Nonostante il doppio vantaggio è sempre la Fiorentina a rendersi pericolosa con Gori, che al 37′ parte dalla trequarti resistendo alla carica di due giocatori neroverdi e calcia di potenza sul palo. Anche in questo caso, Satalino immobile. Vola Brancolini pochi minuti piú tardi dopo una situazione di calcio d’angolo. Il Sassuolo la riapre al 43′ con Kolaj. Disattenzione difensiva della difesa che perde una palla velenosa sulla trequarti. Il giocatore albanese ne approfitta a a tu per tu con Brancolini non sbaglia.