20 Giugno 2021 · 04:57
19.8 C
Firenze

Commisso si è rivolto alla stampa per parlare alla città. Giudichiamolo dai risultati sportivi

Le parole di Commisso ad una settimana di distanza generano ancora dibattito ma forse non tutto é stato analizzato correttamente

 

 

Siamo sicuri  che la conferenza stampa di Commisso fosse rivolta soltanto alla stampa ed al mondo dei media?

Le strategie di comunicazione molto spesso portano ad indicare un bersaglio comodo per colpirne in realtà uno più scomodo. Questo è accaduto anche durante la conferenza stampa fiume del vulcanico presidente della Fiorentina. Proprio cos,ì si é indicato la stampa ma si é voluto colpire la città di Firenze.

La provocazione del presidente della Fiorentina che invitava “i fiorentini’ non milanesi, americani i francesi ma “i fiorentini” che a suo dire hanno la villa in Maremma oppure la casa in Versilia ad acquistare la Fiorentina è una vera dichiarazione d’intento. Il bersaglio non era la stampa fiorentina, ma la città di Firenze.

Qualsiasi citazione, menzione di episodi e affermazioni denunciate da Commisso erano perlopiù frasi che giravano sui social, piuttosto che affermazioni riportate dagli organi di stampa.

Proponiamo quindi nuovamente il quesito. Siete ancora sicuri che Rocco volesse attaccare soltanto il mondo dei media? No non é così. Lo ha fatto per convenienza, per scelta, per opportunità. Nei fatti il reale bersaglio di tutto questo era la città di Firenze e parte dei tifosi viola.

Egli ha evidenziato in maniera anche dettagliata il lavoro che sta portando avanti negli States per esportare il buon nome della città di Firenze ed al contempo ha altrettanto con cura evidenziato come, qualora l’atteggiamento dei fiorentini nei suoi confronti non dovesse cambiare egli finirebbe per parlarne male. Di Firenze e dei fiorentini.

Ripeto la domanda, siete ancora sicuri che il reale obbiettivo fosse il mondo dei media e la stampa fiorentina e non la città di Firenze?

Sia chiaro questo è senza dubbio alcuno legittimo da parte sua, ma bastava dirlo chiaramente, perché se attacchi i giornali dovresti citare ciò che questi hanno scritto. Se riporti differentemente ciò che viene scritto, nei forum dei tifosi, dovresti avere il coraggio di rivolgerti direttamente a loro.

Detto questo e passando oltre deve essere chiaro un aspetto: Rocco come qualsiasi altro presidente della Fiorentina dovrà essere giudicato, non per simpatia o antipatia, non come imprenditore nelle telecomunicazioni, non come italiano all’estero o chissà che cosa, ma solo e soltanto per i risultati sportivi che la Fiorentina avrà ottenuto ed otterrà sotto la sua gestione.
Nessuno ha intenzione di guardare il dito anziché la luna, tanto per essere chiari.

Per cui il messaggio deve essere semplice ed esplicito, Rocco zittisca tutti, ma lo faccia facendo grande la Fiorentina e non per altre situazioni, che risultano essere veramente poco interessanti. Faccia grande la Fiorentina, perché Firenze la giudicherà soltanto per i risultati sportivi ed ad oggi il piatto piange.

Normale sia chiaro dover scontare un po’di noviziato, ma adesso il momento delle parole é concluso e quest’ estate ci dirà chi è Rocco Commisso e quanto vale. Siamo in fremente attesa…

MARZIO DE VITA

LEGGI ANCHE AGENTE IMMOBILE:  “VORREI RICORDARE A CAIRO CHE LO VOLEVA ANCHE LA VIOLA”

Agente Immobile: “Vorrei ricordare a Cairo che lo voleva anche la viola”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Corriere fiorentino, la Fiorentina negli ultimi due anni ha speso 20 milioni di commissioni a procuratori

Come riporta il Corriere fiorentino, tra il 2019 e il 2020, la Fiorentina ha sborsato 18,3 milioni di euro in commissioni per i procuratori,...

Venerato: “Gattuso ha sbagliato ad accettare la Fiorentina”

Il giornalista, Ciro Venerato, è intervenuto a Radio Kiss Kiss per parlare del caos tra la Fiorentina e Rino Gattuso dopo il divorzio avvenuto...

CALENDARIO