Ormai le possibilità sono ridotte al minimo e sembra che la decisione sia stata presa. La Fiorentina ha deciso di non rinnovare e non trattare il rinnovo del contratto a Gonzalo Rodriguez che dal canto suo non ha accettato la prima offerta della Fiorentina che decurtava il suo attuale ingaggio di 1 milione di euro netti a stagione.

Ma Gonzalo è molto più importante di quanto si pensi. Ecco cinque motivi per cui sarebbe bene tenere in maglia viola il difensore argentino.

1) Il capitano viola è ancora utilissimo alla squadra. Basta pensare che in sua assenza la difesa della Fiorentina ha semplicemente fatto ridere in tutte le occasioni. Nelle ultime due partite dove il difensore argentino è mancato (contro Genoa e Pescara) la difesa ha mostrato lacune e fatto errori da dilettanti. Andare a danneggiare ulteriormente la difesa viola è un danno davvero grave che si fa a questa squadra. In questo modo serviranno almeno due difensori di livello il prossimo anno. E se sul mercato la voglia di investire non c’è…

2) Il secondo motivo è legato ad un aspetto economico. È vero che quest’anno Gonzalo compirà 33 anni e quindi potrebbe essere stato giusto offrire al calciatore un contratto più basso ma è anche vero che adesso bisognerà andare a comprare un difensore in più nel mercato estivo che sicuramente prenderà molti più soldi di quelli che attualmente percepisce il difensore argentino.

3) La terza motivazione è una questione di riconoscenza. La Fiorentina ha dato tanto a Gonzalo, queste deve essere chiaro. Quando nell’estate del 2012 lui è arrivato a Firenze veniva da stagione tribolate e con un grave infortunio. La Fiorentina ha avuto il merito di rilanciare il calciatore. Ma dopo la prima grande stagione di Gonzalo, il difensore ha scelto di rimanere a Firenze pur avendo grandi club ai suoi piedi che gli offrivano contratti molto più alti. In tutti questi anni il rendimento è stato alto e il calciatore ha sempre scelto di rimanere nella Fiorentina.

4) La quarta motivazione non è tecnica e nemmeno economica ma di immagine. Trattare in questo modo ancora una volta il capitano della squadra è un brutto segnale che si dà sia allo spogliatoio, sia a tutto il mondo del calcio. Dopo Pasqual la Fiorentina dimostra di non saperci assolutamente fare gestendo queste situazioni con largo anticipo e con cautela di comunicazione.

5) Poi c’è un aspetto da non sottovalutare. Se la Fiorentina ha scelto di fare a meno di Gonzalo è perché (si spera) voglia far arrivare un altro grande difensore da affiancare ad Astori. Se si tratterà di un giocatore affermato o di una grande promessa ancora non lo sappiamo. Ma qui sarebbe stata ottima la figura del capitano viola, da utilizzare come “guida” del nuovo difensore. Avere come prima riserva Tomovic e De Maio è un discorso, avere come primo panchinaro Gonzalo Rodriguez è tutta un’altra cosa. Si sarebbe indubbiamente alzato il livello tecnico della squadra e soprattutto della difesa. Anche nello spogliatoio non avrebbe fatto male avere un senatore come lui.
…sperando tanto di sbagliarci.
Flavio Ognissanti