L’ultimo incontro è stato positivo. La differenza tra la proposta di Pantaleo Corvino e la richiesta della famiglia Chiesa è minima. Ormai si tratta sui dettagli. Entro la fine di novembre il gioiello viola allungherà il contratto con la Fiorentina e diventerà il giocatore più pagato della squadra di Pioli con un contratto vicino ai due milioni di euro. Senza clausole rescissorie, riporta La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina.

 

NUOVO CONTRATTO È la conclusione della storia che desideravano i dirigenti e l’attaccante. Il nuovo accordo con Federico Chiesa potrebbe essere annunciato da Andrea Della Valle. Perché è stata la proprietà ad avallare lo sprint decisivo di Corvino. Il nuovo contratto, però, non blinda in maniera totale uno dei talenti più interessanti del nostro calcio. Il presidente De Laurentiis ha più volte parlato di Chiesa come di un preciso obiettivo di mercato. «I Della Valle non hanno mai accettato di aprire una trattativa, ma se un giorno cambiassero idea ho chiesto di essere avvertito«. Il Napoli è uscito allo scoperto. Come lo Zenit di San Pietroburgo che l’estate scorsa attraverso Roberto Mancini mise sul piatto una proposta da quaranta milioni. Oltre a un contratto favoloso per il giocatore. Numeri da capogiro.

ASSALTO NERAZZURRO In realtà il vero assalto, quello che potrebbe far vacillare la Fiorentina e il giocatore, arriverà a primavera da un altro club. Spalletti e l’Inter considerano il giovane Federico una pedina chiave per il progetto di crescita nerazzurro. L’esterno d’attacco ideale per completare il reparto insieme a Perisic e Candreva. Tra l’altro Chiesa ha dimostrato di saper garantire un rendimento di alto profilo esibendosi su entrambe le fasce. Il diesse Ausilio da tempo ha cominciato a sondare il terreno per capire su quali basi lanciare l’attacco. L’Inter presenterà un’offerta vicino ai cinquanta milioni più un contratto di cinque anni all’attaccante con cifre ovviamente più alte rispetto a quelle che gli garantirà tra poche settimane la Fiorentina. I nerazzurri sperano di poter ridurre la parte in contanti inserendo una contropartita tecnica. Ma Ausilio è pronto anche a presentarsi a Corvino con tutti contanti.

VOGLIA D’EUROPA Quanto a Chiesa la sua idea di partenza è quella di completare il suo percorso di crescita restando ancora due campionati a Firenze. A patto, però, che la società gli garantisca la possibilità di avere un piccolo palcoscenico europeo. Molto dipenderà, quindi, da quelle che saranno le ambizioni del club viola. La partita è già iniziata. La prima tappa, lo ripetiamo, sarà l’annuncio del nuovo contratto. Ma dietro la Fiorentina oggi c’è una sola alternativa. E si chiama Inter.

 

Comments

comments