La Fiorentina butta alle ortiche una grande occasione: 1 a 0 Genoa a Marassi, dopo un inizio viola in salsa mannequin challenge. Sousa ci mette del suo inventandosi una formazione senza Kalinic e Ilicic dall’inizio in una gara da vincere ed è costretto ad inserirli in corso d’opera. Non entra invece Chiesa, che si era preso una standing ovation soltanto lunedì. Inizio horror: doppio brivido con Tata, che costringe Gonzalo a salvare sulla linea. Il Genoa ha il piede premuto sull’acceleratore e passa al 37′: cross di Ninkovic, malissimo Milic in marcatura e Lazovic che tutto solo batte Tata. Viola fuori giri, rischia anche al 49′ con Simeone che fa secco Gonzalo, ma spara alto. Sousa mette dentro Kalinic al posto di Milic e la Fiorentina comincia a svegliarsi dal suo torpore. Al 58′ botta da fuori di Zarate: Perin battuto, ma la traversa dice di no. Gli uomini di Juric però sfiorano subito il raddoppio con Rigoni che calcia a lato di nulla. Per la viola ci prova anche Berna, che fa secchi due uomini e calcia debole. Il 10 prova a ripetersi pochi istanti dopo, ma conclude centrale. Sousa mette dentro anche Tello, ma non la riprende più: una chance davvero gettata.

Comments

comments