23 Ottobre 2020 · 23:51
17.6 C
Firenze

Castrovilli: “Non vedo l’ora di rinnovare. Poi vedremo, magari diventerò una bandiera”

Il centrocampista della Fiorentina Gaetano Castrovilli, grande protagonista di questa parte iniziale di stagione, ha parlato ai microfoni del Tgr Rai Toscana: “Il primo gol in A è stata una bella emozione perché era l’onomastico di mia madre e quindi la rete è stata dedicata a lei. All’età di 7 anni facevo danza classica ma dopo un anno e mezzo visto che ero l’unico maschietto in mezzo a tante bambine ho deciso di dedicarmi ad altro e di praticare il calcio. La scelta è stata fatta anche grazie a mio nonno che poco dopo ci ha lasciati. Sono molto felice, darò sempre tutto me stesso per provare a conquistare anche la maglia della nazionale. Il nuovo contratto? Non vedo l’ora, poi vedremo… chissà se diventerò una bandiera. Il paragone con Antognoni? Ripercorrere la carriera di Giancarlo sarebbe un grande desiderio: lo spero davvero. L’Udinese? Sarà la partita più difficile di tutte perché dobbiamo dare continuità ai risultati positivi: dovremo fare attenzione perché non dobbiamo sbagliare. Un messaggio ai tifosi? Spero che continuino a sostenerci perché loro sono il dodicesimo uomo in campo. Dopo il gol a San Siro spero di segnare sotto la Fiesole adesso”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Higuain è un flop anche in America, 1 solo gol in 6 partite con la maglia dell’Inter Miami

L’aria americana non ha dato effetti molto positivi, almeno per il momento, a Gonzalo Higuain. “Il Pipita”, infatti, lasciata la Juventus per la Major League, in USA...

Pupo a Balotelli: “Fai un pensierino alla Fiorentina, abbiamo bisogno di un campione come te”. La risposta…

Nel corso del Grande Fratello VIP in diretta su Canale 5, ospite Mario Balotelli, presente in studio per fare una sorpresa al fratello Enock,...

CALENDARIO