Caos in Cina: anche Suning fra le società accusate di irregolarità finanziare

Le 18 società finite sotto accusa rischiano l'esclusione dai campionati

0
605

Calcio cinese nel caos. Negli ultimi anni i club asiatici si sono assicurati molti calciatori di livello internazionale, assicurando loro cifre astronomiche, basti pensare a Tevez, Oscar e Pellè solo per citarne alcuni.

Ma adesso 18 società, 13 della Super League, sono accusate di irregolarità finanziarie che vanno dall’evasione fiscale al mancato pagamento degli stipendi. Secondo quanto svela il Mirror, tra i club in pericolo ci sono Jiangsu Suning, Guangzhou Evergrande, Shanghai Shenhua e Tianjin Quanjian. Le società finite sotto accusa, se non risolveranno la questione entro il 15 agosto, non saranno iscritte al campionato.

Ecco la lista completa dei club indagati: Shanghai Shenhua, Shanghai SIPG, Beijing Guoan, Changchun Yatai, Chongqing Dangdai Lifan, Hebei China Fortune, Guangzhou Evergrande, Guangzhou R&F, Jiangsu Suning, Liaoning Whowin, Shandong Luneng Taishan, Tianjin Quanjian e Tianjin TEDA, più quattro società di League 1 e una di League 2.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui