Calci ai borsoni, silenzio, Berna infuriato. Tutto quello che è successo nello spogliatoio viola dopo la sconfitta

Dalle parole di Sousa a quelle di Della Valle, tutta la rabbia viola negli spogliatoi subito dopo la sconfitta in Europa League

0
2495
Firenze, stadio Artemio Franchi, 23.02.2017, Fiorentina-Borussia, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Il Corriere fiorentino racconta ciò che è successo nello spogliatoio viola dopo la gara persa. Nessuno aveva voglia di parlare giovedì sera, dopo l’eliminazione dall’Europa League, soprattutto tra i calciatori che appena rientrati nello spogliatoio dopo la pioggia di fischi e cori hanno preso a calci qualche borsone e hanno aspettato il consueto discorso di Paulo Sousa al proprio posto. Tanta era la rabbia e l’amarezza che era difficile anche alzare la voce e i toni. Bernardeschi era tra i più arrabbiati e delusi. Per la sconfitta e ovviamente per una sostituzione che non si aspettava. Poi nello spogliatoio è arrivato il turno anche di Andrea Della Valle che ha parlato alla squadra quando il portoghese era già impegnato nelle interviste. Il patron «sotto choc» ha aspettato sulla porta ogni singolo giocatore per consolarli e senza alzare la voce ha chiesto alla squadra di onorare la maglia della Fiorentina fino alla fine dell’anno e di scusarsi con tifosi per quello che era successo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.