Luca Calamai, firma della Gazzetta dello Sport, ha parlato del momento viola e della forma dei singoli ai microfoni di Radio Blu: “Veretout mi ha sorpreso in quella posizione.  Mi convince, inoltre, la continua crescita di Federico Chiesa che ha superato l’impatto di una valutazione da 70 milioni in estate, e non era scontato, e poi ci metto anche Benassi. Dietro la lavagna in questo momento ci metto Pjaca, per quanto possa avere molti alibi, però stiamo parlando di un giocatore da 20 milioni che ad oggi è ancora un corpo estraneo. E poi ci sono acquisti sbagliati tra cui metto Norgaard. Simeone? E’ borderline, è tra quelli sospesi. Ha il pregio di mettersi sempre a disposizione della squadra. Sottil? L’avrei mandato in prestito, perché il vero talento giovane è Montiel”.