Il giornalista della Gazzetta dello Sport Luca Calamai ha ammesso poco fa a Radio Blu che non è Borja Valero a volersene andare dalla Fiorentina:

“Intorno a Borja Valero c’è un grande tormento umano più che tecnico. Io non lo cederei perché potrebbe dare il senso di appartenenza ai nuovi arrivati. Borja vive Firenze, la sua famiglia ha vissuto tante notti insonni per questa situazione, il giocatore voleva rimanere e pochi mesi fa ha rifiutato la Cina: ma chi resterebbe in un posto di lavoro quando manca la fiducia? A me non risulta che abbia detto all’Inter sì al 100%, ma si perde di vista l’aspetto tecnico. Se la Società ritiene però che se ne può fare a meno, è giusto che lo ceda e che si prenda le responsabilità di questa decisione”.

E sul futuro societario della Fiorentina è stato altrettanto chiaro:

L’esito di questi 2 mesi sarà fondamentale per capire se stiamo andando verso un passaggio di società o se si riparte con un nuovo progetto tecnico, con Andrea Della Valle pronto a tornare al suo posto. In questo momento i tifosi della Fiorentina non credono che i soldi delle cessioni vengano reinvestiti e, se i Della Valle vogliono restare, bisogna che li convincano del contrario”.

Comments

comments