Martin Caceres è un difensore importante, ma sta recuperando da un grave infortunio, chiede un ingaggio importante e molte cose sono da chiarire. Il suo agente Fonseca lo sta offrendo a chiunque, ma questa pubblicità eccessiva di sicuro non lo aiuta. Riepilogando: il Napoli non spingeva, la Roma si è fermata, la Fiorentina è molto fredda dinanzi a certe richieste. Noi pensiamo che Caceres debba pensare a recuperare al più presto: se non dovesse trovare una sistemazione a metà giugno o a fine giugno, ci sarebbe sempre il tempo di farlo più avanti. Senza la necessità di super spot per l’acquisto (una squadra ogni settimana, della serie ritentiamo che saremo più fortunati…) che di sicuro non lo aiutano. Questo è quello che sostiene Alfredo Pedullà da un paio di giorni dopo la notizia della trattativa con la Fiorentina.

Le certezze sono due. Primo: Corvino ha chiesto alla Juve se a fine mese lascerà libero (svincolato) il difensore. Secondo: il manager di Caceres, Fonseca è in Italia e si metterà a breve in contatto con i dirigenti viola. Ancora qualche giorno, dunque, e si capirà se Caceres da ’semplice’ obiettivo di mercato diventerà oggetto di una trattativa vera e propria. La società viola ha già le idee chiare sul tipo di formula da presentare al giocatore e di conseguenza dovrà essere lo stesso Caceres a valutare la proposta della Fiorentina. Proposta che lo allontanerà dall’ingaggio che fino a questo momento gli ha garantito la Juventus. Questo è quello che riporta La Nazione.

Comments

comments