20 Settembre 2021 · 13:09
20.8 C
Firenze

Buso: “Gli arbitri hanno paura a fischiare in certi modi. Ai miei tempi il calcio era della gente. Firenze…”

Queste le parole di Renato Buso, ex giocatore della Juventus e della Fiorentina, rilasciate a 30esimo minuto su Toscana TV condotta da Simon Pagnini:

“Arbitraggio diverso tra Torino e Firenze contro la Juventus? Non ho mai pensato determinati favoritismi, ho sempre pensato a dare il massimo. Ciò che è successo in calciopoli mi ha fatto molto arrabbiare, in quei tempi giocavo a Napoli e grazie a Dio è stata solo una parentesi. Sudditanza psicologica? Cambiano le situazioni se fischi in un modo o l’altro, è complicato valutare serenamente. Gli arbitri sanno che se sbagliano in un modo o in un altro fa la differenza. Napoli e Lazio squadre diverse dalla viola?

No, hanno una città più grande ma la passione è allo stesso livello, a Firenze ancora di più poiché essendo più piccola… Il fiorentino è viscerale, e questo dovrebbe essere un motivo in più per società e giocatori.

La Fiorentina non dovrebbe mai partire sconfitta, Firenze non lo accetta. Pioli? Conoscendolo sarà rammaricato, avrebbe potuto raccogliere di più. Stefano ha cercato di proteggere questi ragazzi a livello tattico, non cambia per non stravolgere questo equilibrio. In queste 5 partite si sarà tolto dei dubbi, avrà capito su chi può fare affidamento.

I miei tempi? Avevo una Thema targata Treviso di mio padre, il calcio era della gente, conoscevamo personalmente i tifosi, abitavo in Via Frusa a due passi dallo stadio”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO