Questo quello che scrive Enzo Bucchioni su Tuttomercatoweb riguardo le polemiche su Federico Chiesa:

“Chiudo con un altro caso di questi giorni: Federico Chiesa. Come spesso succede in Italia, chi ha talento ed emerge deve essere affossato, gli invidiosi e gli astiosi provano a segargli le gambe. E’ partita la caccia a Chiesa, lo aveva criticato Gasperini a settembre per un rigore molto discutibile, è andato oltre il presidente della Spal per giustificare una sconfitta, ora è nel mirino di troppi che non si sforzano neppure di valutare o di capire come gioca questo ragazzo. Non sarà perfetto, forse protesta troppo, ma non è un cascatore. Chi possiede una forza dirompente e una velocità come la sua, chi punta l’uomo e l’area dritto per dritto a tutto gas, ha più probabilità di incontrare un ostacolo, un raddoppio o una marcatura triplicata, più facile finire per terra. Perché? Perché incontrare un ostacolo ad alta velocità è diverso che incontrarne uno più lento. Tutto un altro impatto, tutta un’altra perdita di equilibrio. E’ fisica, non calcio, riflettete. I cascatori hanno atteggiamenti diversi, fingono, preparano la caduta con o senza contatto, basta guardare il loro linguaggio del corpo.

Allora mi chiedo: che gusto c’è a prendersela con un ragazzo di 21 anni dalla faccia pulita, a mettere in croce il più grande talento del nostro calcio anche in chiave nazionale? Masochismo puro dei soliti italioti