L’ex centrocampista Viola Borja Valero ha parlato per la prima volta da giocatore dell’Inter, direttamente dal ritiro di Riscone di Brunico. Lo spagnolo ha potuto finalmente chiarire alcune dinamiche riguardanti il suo addio alla Fiorentina e il conseguente approdo in nerazzurro…
Sulle prime sensazioni: “Sono davvero felice. Dopo i problemi con la Fiorentina arrivo nel posto giusto”.
Sull’addio a Firenze: “Sono sincero: non sarei mai andato via da Firenze, ma con tutti quei problemi non era possibile continuare”.
Sui problemi con la Fiorentina: “Mi riferisco alla direzione sportiva: avevamo idee diverse. Non mi consideravano più importante come avrei meritato ancora”.
Su cosa succede a Firenze:  “Non saprei. Io posso parlare solo della mia situazione: la Fiorentina resta comunque la Fiorentina”.
Su che tipo di giocatore è: “Duttile, in grado di giocare in più ruoli. Amo questo sport, voglio giocare ancora tanti anni”.
Su che accoglienza si aspetta al Franchi: “Spero la migliore possibile. Ho dato tutto, ma rispetterò ogni tipo di reazione. Avevo ancora due anni di contratto ma, come ho detto, non c’era più feeling tra il sottoscritto e la direzione sportiva”.
Su cosa può portare all’Inter: “Devo ringraziare chi mi ha dato sempre fiducia: ho giocato quasi sempre, non sono veloce, ma qualcosa di positivo nelle mie caratteristiche c’è”.
Sull’interesse della Roma: “Si parlava di Roma, c’erano tante voci. Ma io ero felice a Firenze: se fosse arrivata una proposta avrei sicuramente declinato”.
Su Pioli: “Abbiamo parlato io e il mister, ma mai di Inter. Sono sincero”.
Sulle parole di Astori: “Credo che non sappia come siano andate le cose, dovrebbe parlare di quello che sa”.

Comments

comments