Bjelanovic: “Per Milic siamo venuti incontro, Maganjic in primavera”

Sasa Bjelanovic. ex attaccante e oggi quadro dirigenziale dell’Hajduk Spalato è intervenuto a Radio Blu per commentare le trattative in corso con la Fiorentina:
“Milic è un giocatore con buona esperienza internazionale e che ha fatto bene in più campionati. Voleva tornare all’Hajduk perché perché ne è tifoso e voleva rilanciarsi. Ci siamo venuti incontro perchè per lui era un’occasione importante. Si può chiudere nelle prossime 24 ore. Paragone con Kolarov? Lui è un giocatore serio e son convinto che si adatterà facilmente con Paulo Sousa. E’ abituato alla cultura del lavoro”.

Poi su Maganjic: “E’ un ’99 che ha ancora un valore di mercato basso per ciò che potrebbe diventare. Il prossimo anno però gli scadrà il contratto e rischiamo di perderlo a zero. E’ sicuramente uno dei migliori prospetti del calcio. Può essere un trequartista o seconda punta. Sicuramente però dovrà partire dalla Primavera”.

Infine un commento sulla vicenda Corluka: “Sarebbe venuto a Firenze ma la Lokomotiv si è impuntata con il giocatore e la Fiorentina stessa e non c’è stato più margine di trattativa”.

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments