Intervistato nel dopo partita di Sky il fantasista della Juventus Federico Bernardeschi ha analizzato il 2-0 ottenuto sul campo della Fiorentina. Queste le sue parole:

“C’è stata un po’ di emozione, normale averla. E’ andato tutto bene, sono felice”.

Sei uscito per ultimo fissando la Fiesole che ti insultava. Cosa pensavi?
“A nulla. Un professionista fa scelte e deve portarle avanti. Chiaramente c’è chi è a favore e chi è contro, alcune cose andrebbero evitate ma fa parte del calcio. Ci sono tifoserie e tifoserie, faccio parte della Juventus e rispetto i miei tifosi”.

Hai esultato dopo il gol.
“Rispetto i miei tifosi ed è giusto così. Ho riconoscenza per la società Fiorentina per le opportunità che mi ha dato, rispetto i miei tifosi ed è giusto così”.

Cosa ti ha detto Higuain?
“Mi diceva da tempo che oggi avrei segnato. Ringrazio i compagni che mi sono stati vicini in tutto questo periodo”.

Però Allegri ha detto che eri scanzonato…
“E’ vero. Ma ci sono difficoltà nella vita e nello sport, fa parte del nostro percorso”.

Con il Sassuolo hai tirato in curva, oggi hai segnato. Serate come queste uno come te visualizza già le scene che vivrai?
“Sì, è vero. E’ difficile da spiegare, chi ha giocato sa che vede qualcosa prima che poi vivrà. E’ difficile dirlo, su quella punizione aspettavo il fallo di Veretout. Ho guardato Pjanic, Sportiello non era ben posizionato e l’abbiamo messa là. La punizione è questione di concentrazione, sennò non la calci bene”.

Comments

comments