25 Novembre 2020 · 02:33
4.4 C
Firenze

Belotti+Berardi: Mancini batte il record di Pozzo. È storia. Italia alle Final Four

Con la decima vittoria consecutiva Mancini è nella storia

Bosnia (4-3-3): Pirić; Čorluka, Hadzikadunic, Saničanin, Kadušić (79’ Todorović) ; Cimirot, Pjanić (C) (76’ Danilović), Gojak; Tatar (80’ Rahmanović), Prevljak (79’ Hadžić), Krunić (71’ Lončar). A disp.: Dizdarević (GK), Kačavenda (GK), Nastić, Todorović, Višća, Hadžić, Danilović, Rahmanović, Kovačević, Lončar, Milošević. Ct: Bajevic

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (46’ Di Lorenzo), Acerbi, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi (80’ Bernardeschi), Belotti (80’ Lasagna), Insigne (90+3’ Calabria). A disp: Sirigu (GK), Meret (GK), D’Ambrosio, Tonali, Romagnoli, Lasagna, Calabria, Soriano, Pessina, Bernardeschi, Orsolini, Di Lorenzo. Ct: Evani

Arbitro: Artur Manuel Ribeiro Soares Dias (Portogallo).

Goal: 22’ Belotti (I), 67’ Berardi (I)

SARAJEVO- Aumentano i positivi in casa Bosnia, a poche ore dalla sfida di Nations League contro l’Italia. La Federazione bosniaca ha reso noto che anche il test al quale si è sottoposto il difensore dell’Arsenal Sead Kolasinac è risultato positivo al Covid oltre che a Sehic a Haris Hajradinovic, Ajdin Hasic, Armin Hodzic e Samir Zeljkovic. I bosniaci Dzeko e Turkes erano positivi da giorni.

L’Italia di mister Roberto Mancini (in panchina il vice Evani poichè il CT è affetto dal Covid) affronta la Bosnia in trasferta per guadagnarsi il pass per le Final Four di Nations League essendo padrona del proprio destino. Confermato il 4-3-3 nonostante le molteplici assenze per giocatori contagiati ed infortunati. In attacco Berardi ed Insigne a sostegno del “Gallo” Belotti. La prima vera occasione arriva al 15’: nel cross di Florenzi per Belotti che di testa in tuffo non trova la porta, il vantaggio è rimandato solo qualche minuto e al 22’ l’attaccante del Torino porta in vantaggio l’Italia: splendida la giocata di Insigne che serve con un tocco morbido Belotti che in caduta batte Piric sul secondo palo. 10 gol in 31 presenze per l’attaccante classe ‘93. Poco dopo è il turno di Berardi ma Piric si oppone. La reazione bosniaca arriva al 37’ con Donnarumma che si supera parando su Prevljak che è abile a girarsi e calciare da distanza ravvicinata ma il portiere del Milan dice no. Un minuto dopo colpo di testa di Sanicanin con la palla che termina di poco sul fondo. A 120 secondi dal termine de primo tempo ancora Bosnia vicina al pareggio con Gojak che non riesce a concretizzare una gran palla di Corluka.

Al 49’ ancora Insigne imbecca Belotti che va al tiro ma la sfera termina alla destra di Piric. Al 59’ Acerbi in proiezione offensiva calcia ad incrociare e Piric toccandola mette fuori causa Locatelli pronto ad un facile tap-in. Al 67’ l’asse Made in Sassuolo è determinante: palla morbidissima di Locatelli per Berardi che al volo batte Piric con l’attaccante classe ‘94 che trova il suo terzo gol in nove presenze con la maglia azzurra. Al 81’ Bosnia che rimane in 10 per l’infortunio di Saničanin.  Al minuto 87’ ancora Insigne sulla sinistra chiude il triangolo con Bernardeschi che calcia di prima intenzione ma la traversa gli nega il gol. La gara non regala altre emozioni e termina con MVP il giocatore del Napoli Insigne. L’appuntamento con la Nations League è a ottobre 2021 con Spagna, Belgio e Francia nelle Final Four a Milano. La vittoria garantirà anche il posto in un girone a cinque come testa di serie per i Mondiali oltre a guadagnare i punti ranking FIFA dove la formazione italiana si trova al 12esimo posto oltre al pregio del 20esimo risultato utile consecutivo. Mancini nella storia per aver battuto il CT Vittorio Pozzo (nel periodo 1938-39) per il record di vittorie poichè, l’attuale tecnico con la vittoria di oggi ha raggiunto quota 10 consecutive.

Articolo a cura di Gabriele Caldieron

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Pedullà contro Commisso: “Prandelli? Mancano solo Mutu e Batistuta e poi ha completato l’amarcord”

Nel corso della trasmissione in diretta su Sportitalia, Calcio e Mercato, il noto esperto di mercato Alfredo Pedullà, imbeccato dal conduttore della trasmissione Michele...

Criscitiello ironizza sulla Fiorentina: “Nemmeno Prandelli crede più in se stesso”

Nel corso della trasmissione Calcio e Mercato in diretta su Sportitalia il giornalista, nonché conduttore del programma, Michele Criscitiello ha ironizzato sulla Fiorentina e...

CALENDARIO