Le considerazioni di Qarabag-Fiorentina:

1) Basta parlare di Enrico e delle sue imprese, basta parlare delle memorie dell’ex fantasista che tanto ha fatto divertire Fiorentina e Sampdoria, BASTA! Lui non è Enrico, lui è Federico. Corre su tutta la fascia come un veterano, difende come un terzino consumato e offende con una velocità e spregiudicatezza unica. Non è un caso che Sousa lo abbia promosso in prima squadra e non è un caso che lo stia utilizzando con così tanta frequenza. Oggi il primo gol tra i professionisti che gli fa capire le sue vere potenzialità seguite dall’altrettanto primo rosso che gli deve fare capire che starci sempre con la testa deve essere il suo primo e vero obiettivo. Stare coi piedi per terra per scalare le gerarchie e magri, in un futuro non troppo lontano, diventare titolare al posto di Tello..

2) Kalinic sta a Fiorentina come cacio sta a maccheroni. Senza Kalinic davanti questa squadra dura fatica, sono i numeri a dirlo. Con lui in campo la Fiorentina diventa più pericolosa e i gol aumentano. Esempio lampante la partita di stasera che lo vede servire un assist e mezzo nel giro di pochi minuti. #Kondordipendenti

3) Da segnalare il gol di Vecino che non lo faceva da circa quattrocento tiri. Ogni tanto è bello vederlo tirare nello specchio, ogni tanto è bello vederlo esultare (nonostante la bruttezza estrema della rete). Viva la garra uruguagia!

4) Fiorentina prima del girone con la possibilità di affrontare squadre di livello inferiore. A Firenze ci piace criticare spesso, anche quando non ce n’è bisogno, però non resta che fare un applauso per il bel risultato ottenuto. Ora tutti a guardare il sorteggio e a pregare insieme.

5) Onore ai 100 andati a Baku a seguire la squadra e onore a la società che ripaga l’amore del su pubblico con cappelli regalati. Lunedì ci aspetta una gara difficile contro il Sassuolo, la Fiorentina non può davvero più sbagliare.

Matteo Fabiani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.