Come riporta La Nazione oggi in edicola, non si consumerà uno  strappo immediato tra la Fiorentina e Badelj, ma l’addio è sicuro. In regime di svincolo. Dovrebbe essere questo l’esito dell’ultimo confronto (poco prima della ripresa del campionato) fra la Fiorentina e Milan Badelj, confronto che scriverà la parola fine sulla vicenda relativa al rinnovo (o meno) del contratto del croato. Badelj, a meno di sorprese, si libererà così a giugno a zero come fecero Montolivo, Neto e Pasqual, e la Fiorentina non intascherà un euro dalla cessione. Perde quota l’ipotesi di cessione a gennaio, a meno di un’offerta concreta e importante. Su Badelj è favorita la Lazio, avanti al momento su Roma e Inter.

Comments

comments