17 Giugno 2021 · 07:57
19.3 C
Firenze

ASTORI, IL SOGNO E IL GRANDE ASSIST DATO DAL CALENDARIO

Nell’ultimo mese e mezzo in casa Fiorentina è successo di tutto. Una tragedia immensa ha segnato non solo questa stagione ma la storia di un club, di questi colori, di questi uomini.

Da quella maledetta mattina del 4 marzo la stagione è cambiata. La Fiorentina le ha vinte tutte, subendo un solo gol e rientrando prepotentemente in zona Europa League avvicinando il Milan, superando Sampdoria e Atalanta. La zona Champions League, che prima distava qualcosa come 25 punti, adesso è a 10 punti. Sogno irraggiungibile? Forse, ma non mettere mai limiti alla provvidenza. Stiamo parlando di un sogno da tifosi accaniti, ma a Firenze qualcuno uno sguardo lassù in classifica lo ha fatto.

Domenica il calendario offre un grande assist. La Fiorentina giocherà in casa contro la Spal che arriverà al Franchi con il coltello tra i denti per il pericolo retrocessione mentre ci saranno contemporaneamente Atalanta-Inter, Milan-Napoli, Juventus-Sampdoria e Lazio-Roma.

Una grandissima occasione per i colori viola, e anche la grande possibilità di raggiungere le 7 vittorie consecutive. Sono passati quasi 60 anni dall’ultima volta. C’è bisogno di scrivere ancor più in grassetto il nome di questa squadra nella storia della Fiorentina e l’occasione va sfruttata.

Come hanno giustamente detto i giocatori dopo la vittoria di Roma non è il momento di fare calcoli o tabelle ma di giocare partita dopo partita.

Comunque vada adesso finalmente questo popolo si sente vivo. Libero di sognare, libero di sperare. Un speranza che fino a due mesi fa non esisteva. I tifosi viola non avevano stimoli nè sogni.

E la prossima giornata potrebbe portare un grande passo avanti sotto tutti i (sogni) di vista. Europa nel mirino. Per dare un senso a questa stagione che adesso sta prendendo un senso magico con un aiuto dall’alto che sta cambiando le carte in tavola.

Basta vedere una partita della Fiorentina di due mesi fa e poi una di adesso. Come una tragedia può trasformare ragazzi con una grossa ferita nel cuore e un angelo custode dall’alto in uomini determinanti e grintosi. Un grande gruppo che adesso si vuole prendere il più possibile.

La Fiorentina non ha perso soltanto un suo giocatore, ha perso il capitano, il punto di riferimento. Quello che difendeva chi sbagliava, aiutava i giovani e voleva sognare l’Europa. Questo gruppo ha fatto suo in un colpo solo tutti gli insegnanti di Astori. Meravigliosamente bene.

Sogna Fiorentina, sogna.

 

Flavio Ognissanti

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

COMMISSO NON È RIUSCITO A TRATTENERE GATTUSO, DIVORZIO CON LA FIORENTINA

Finisce prima ancora di iniziare il matrimonio tra Gattuso e la Fiorentina, il tecnico ha deciso di mollare per via di alcune incomprensioni con...

Riunione in corso, Commisso cerca di ricomporre. Diverbio Gattuso-Barone per gerarchie interne

Sarebbe un disastro. Sotto tutti i punti di vista. Non si salverebbe nessuno, la Fiorentina, la società, Gattuso. La cronaca parla di un forte...

CALENDARIO