L’ex dirigente sportivo di Siena e Bari fra le altre Luca Antonelli, ha parlato di Fiorentina ai microfoni di Lady Radio. Queste le sue dichiarazioni: “Sono sempre stato vicino alla realtà fiorentina, è c’è sempre stato questo concetto di amore tra la Fiorentina e i Della Valle. Penso non sia giusto tutto ciò, quello che hanno fatto i Della Valle è qualcosa di grande, penso sia un po’ un esagerazione questo comunicato, e che sia figlio dei rapporti con la tifoseria negli ultimi 2-3 anni. Sono convinto comunque che non faranno mancare niente alla squadra, però penso che ci sarà una rivoluzione perché è finito un ciclo. Comunque i Della Valle sono garanzia di solidità in questo mondo, su questo non c’è dubbio. Sicuramente c’è la riflessione che è legittima. Ma chi di noi non sa quanto sia solida la Fiorentina, in un mondo del calcio dove ogni giorno sentiamo situazioni di squadre che non riescono a pagare stipendi? E’ chiaro che c’è curiosità di come sarà la squadra al 31 agosto. Sicuramente quando si fa un comunicato così, c’è dietro qualcosa. Mercato in uscita? Sicuramente Kalinic andrà al Milan, Borja all’Inter e Bernardeschi alla Juventus. Sul valore dei giocatori non penso che Corvino debba fare un grande sforzo per prendere il massimo dalla vendita di questi giocatori, ma le cifre di cui parliamo rappresentano i prezzi reali per il mercato di oggi. Su Kalinic penso che già a gennaio ci sia stato un gentleman agreement tra la Fiorentina e il giocatore.”

Comments

comments