Federico Bernardeschi e di un 2017 davvero nero. Sullo sfondo un contratto da rinnovare e la corte di mezza Europa. In primo piano, invece, una serie di prestazioni deludenti e tante (forse troppe) sostituzioni e «scelte tecniche». Zero gare giocate per intero in campionato da gennaio ad oggi, 90 minuti solo in coppa Italia a gennaio, tre gol fatti (nessuno su azione), un rigore sbagliato e un cartellino rosso. Un rendimento non in linea con il suo talento. Un peso importante, sia chiaro, l’ha avuto anche l’infortunio alla caviglia. È lui il primo ad esser deluso per questa situazione, questo calo drastico dopo un periodo d’oro. La Fiorentina vuole ricostruire la squadra che verrà proprio sul suo numero 10 (magari da capitano): «Gli abbiamo fatto un’offerta all’altezza della Fiorentina», ha ribadito ieri Corvino. Come noto infatti, i viola hanno proposto un rinnovo di 5 anni a 2,5 milioni netti a stagione. La risposta è attesa a fine stagione, anche se il club confida molto nel legame di Berna con la maglia viola.

 

Corriere Fiorentino