L’Affare del Secolo è ufficiale: l’annuncio del trasferimento di Cristiano Ronaldo alla Juventus è arrivato alle 17.32. Questo martedì 10 luglio è stato proprio il giorno decisivo per la trattativa tra Juventus e Real Madrid per l’arrivo di Cristiano Ronaldo in Italia. La Juventus ha consegnato nelle mani di Mendes una offerta di 105 milioni al Real Madrid, che ha detto sì. L’accordo con Cristiano era già pronto: lui e la Juve si sono già stretti la mano per un quadriennale da 30 milioni a stagione. E Ronaldo ha scelto: nella sua testa c’è già la Juve. I tifosi a questo punto si chiedono quando CR7 arriverà in Italia, a Torino, e una risposta si può dare: non oggi. Cristiano resterà in vacanza, oggi e probabilmente per tutta la settimana. La Juventus partirà il 23 luglio per la tournée negli Stati Uniti: da capire se Ronaldo raggiungerà i compagni in Italia o negli States.
FOLLE MARTEDÌ — La giornata, come e più di alcune della settimana scorsa, è stata piena di piccole-grandi notizie. La più importante: il viaggio di Andrea Agnelli, presidente della Juventus, verso Kalamata dove in queste ore ha fissato un incontro con Cristiano Ronaldo, in vacanza a Navarino, poco distante. Agnelli è salito stamattina su un volo privato, in partenza dall’aeroporto di Pisa, e ha raggiunto Kalamata. Una tratta insolita che però verrà ricordata da tutti gli juventini. Con lui la compagna Deniz Akalin, fotografata assieme al presidente da un dipendente dell’aeroporto.

ARRIVA ANCHE MENDES — La seconda notizia, strategica, è stata la presenza al vertice di Jorge Mendes, agente di Cristiano, l’uomo che da giorni gestisce la trattativa con Florentino Perez, presidente del Real Madrid. Mendes nel silenzio generale è volato in Grecia e questa tripla presenza ha fatto capire come la trattativa fosse alle fasi finali. Non ci si muove così per un incontro interlocutorio. E così è stato.

Fonte: Gazzetta.it

Comments

comments