Al Gran Galà dell’Ant il DG viola Pantaleo Corvino ha parlato del momento viola. Ecco le sue parole: “La vittoria di ieri in Europa? L’Europa League è una competizione molto importante e difficile, infatti sia l’Inter che la Roma non hanno vinto. E’ sempre difficile andare in Europa e giocare fuori casa. La classifica? Non soddisfa nessuno è ovvio, quindi nemmeno i nostri tifosi. Tutti sanno che le potenzialità della Fiorentina meriterebbero ben altra classifica. E’ logico che poi non bastano le qualità, ma anche gli equilibri che Sousa sta cercando di trovare e l’intensità che lo stesso portoghese richiede. Babacar? È ambizioso e comosce bene la propria forza. I moduli? Tutti avete detto che da tempo seguivamo una squadra ormai conosciuta, quindi l’allenatore sta cercando di cambiare modulo. Ci vuole tempo per capire se è quello giusto. Cagliari? Penso che la strada che è stata presa in passato abbia dato risultati. Ora ne abbiamo intrapresa un’altra, serve tempo, energia ed entusiasmo. Bernardeschi? E’ un protagonista del nostro calcio ed è motivo di grande orgoglio per noi. Oggi è in un momento importante della sua carriera. Le potenzialità devono diventare qualità, lui l’ha dimostrato. L’altro passaggio è la continuità e Berna lo deve intraprendere, così come tutti noi speriamo. Siete tranquilli? Nessuno lo è, abbiamo fatto un ciclo che credevamo potesse continuare con dei protagonisti, ora dobbiamo farla diventare certezza ma questa cosa non ci sta facendo stare molto tranquilli”.

Comments

comments