È la 17ª giornata del campionato di Serie A ed il Genoa, in una bella giornata di sole, fa tappa al “Franchi” di Firenze per affrontare la Fiorentina.

La prima occasione degna di nota è di marca genoana poiché è Taarabat che, dopo 4′ di gioco, si incunea fra le maglie della retroguardia viola, prima di scaricare un destro violento prontamente deviato in corner da Sportiello. La squadra di Ballardini parte meglio ed al 13′ si affaccia di nuovo nella metà campo viola con Brlek, che dalla trequarti ci prova con un destro potente e preciso che trova però la pronta respinto dell’estremo difensore.

La Fiorentina comunque è in partita e tre minuti più tardi si rende pericolosa in fase offensiva con Chiesa, che dal limite dell’area tenta il tiro a giro che si perde di poco a lato rispetto alla porta difesa da Perin. Ancora Fiorentina al 23′, quando Pezzella si libera dalla marcatura di Zukanovic senza però riuscire a trovare lo specchio della porta. Situazione piuttosto dubbia al 25′ quando Thereau, contrastato da due avversasi, finisce a terra al limite dell’area genoana… Calvarese non ravvisa alcuna irregolarità ma addirittura sanziona il francese con il cartellino giallo per simulazione.

L’occasione più gotta del primo tempo arriva però nei minuti conclusivi e viene costruita dalla squadra di Pioli. È infatti Chiesa che dalla destra mette in mezzo un preciso rasoterra che, dopo essere stato sfiorato con il tacco da Simeone, non trova però la deviazione vincente dell’accorrente Biraghi.

La prima frazione di gioco tra Fiorentina e Genoa, dopo due minuti di recupero, si conclude quindi sullo 0-0. Solo Brlek e Thereau figurano fin qui sul taccuino dell’arbitro.

Gianmarco Biagioni

Comments

comments