Giancarlo Antognoni, parla oggi a Radio Anch’Io lo Sport su Radio Uno della vittoria di ieri e non soltanto:

SULLA GARA: “Diciamo che sono emozionato sia della vittoria che del bentornato da parte dei tifosi. Migliore esordio non ci poteva essere. Sousa? Un merito particolare va a lui. Ieri ha fatto un capolavoro. Spostando Sanchez e rinforzando il centrocampo con tre giocatori anziché due. La partita è stata vinta proprio in mediana”.

SULLA DIMENSIONE VIOLA: “Una dimensione internazionale? Credo che la Fiorentina già ce l’abbia. Negli ultimi anni siamo sempre andati in Europa. Superare questo ultimo gap non è facile perché ci sono molte squadre più forti da un punto di vista economico. Credo che la Fiorentina sia nella dimensione giusta anche se la società vuole conquistare qualcosa di più. Con qualche accorgimento potrebbe conquistare anche un trofeo nel corso dei prossimi anni. Questo è l’obiettivo”. 

SUL SUO LAVORO IN VIOLA: “Sono sempre stato legato alla Fiorentina anche quando non vivevo la società. Farò un po’ di tutto, sia dal punto di vista manageriale, sia come collaboratore di Corvino e Freitas. Adesso inizierà con la parte amministrativa, ma devo studiare perché devo imparare questo nuovo ruolo”.

SU SOUSA: “Sousa si è allontanato dalla Viola per andare alla Juve? I timori sugli allenatori bravi ci sono sempre. E’ un ottimo allenatore. Credo che da professionista com’è riuscirà a far bene con la Fiorentina come fatto in passato. Ci auguriamo che ci sia la possibilità che rimanga. A distanza di 30 anni, l’accoglienza di ieri vale più di uno o due scudetti”.

SU BERNA E CHIESA:  “Bernardeschi e Chiesa punti fondamentali viola? Dovrebbe essere una prerogativa di tutte le squadre italiane. Investire e insistere nel settore giovanile e portarli in prima squadra. La Fiorentina ci sta provando, ha portato già tre giocatori in rosa. Deve essere un obiettivo dei viola”.

SU KALINIC: “Kalinic? Spero che rimanga alla Fiorentina, però questi cinesi sono pericolosi. Credo che Kalinic sia uno dei giocatori più importanti del nostro campionato ma anche in Europa”.