Beppe Bergomi, ospite a Pitti Uomo, ha parlato a Radio Blu di Fiorentina: “Kalinic? E’ un mercato che ci mette di fronte una realtà particolare. Per la società è difficile rinunciare ad offerte del genere, così come per il giocatore. Dipende tutto da quali sono le sue volontà. Sousa? I primi sei mesi dello scorso anno ha fatto benissimo poi, a gennaio, è successo qualcosa che ha allentato i rapporti tra tecnico e club. In futuro la Fiorentina secondo me dovrebbe tornare a puntare su giocatori giovani e italiani. Antognoni? Le bandiere sono un punto di riferimento importante per i tifosi, sono felice per lui”.

Comments

comments