Ospite a GoalCar, Emiliano Viviano ha parlato del suo passato in viola:

“Firenze è stato il sogno di vita. Non sono rimasto perché l’allenatore (Montella, ndr) non mi ha voluto. Con lui ho un rapporto normale. Secondo me aveva, e forse ha ancora, la convinzione che non potessi dare il massimo alla Fiorentina, e magari ha anche ragione. Prima di Fiorentina-Juventus i tifosi dissero ai nuovi arrivati che non avevano piacere se fossero andati sotto il settore ospiti con le magliette della Juventus. Successe che Borja Valero stava per farlo e gliela tolsi gettandola a terra, ma non voleva essere un gesto offensivo contro nessuno, poi dopo tutto è stato strumentalizzato. Loro (gli juventini, ndr) mi odiano e io faccio il massimo per vincere contro, è una normale rivalità sportiva”.

Comments

comments