Vincenzo Vergine, responsabile del settore giovanile viola ha parlato a Platinum calcio su Italia 7, queste le sue parole:

L’erede di Babacar, Bernardeschi e Chiesa? Rispondere non renderebbe onore agli esclusi. Lavoriamo per creare delle risorse tecniche per la prima squadra, siamo orgogliosi e felici di vedere giovani come Chiesa e Bernardeschi ad alti livelli. Ci teniamo a sottolineare che la Fiorentina è anche valori e principi.

Per quanto riguarda la sfida con l’Inter, vedremo come andrà. Incrociamo le dita e dico ai tifosi di avere fiducia nella squadra visto che la è da tanti anni, con continuità e solidità, nella parte alta della classifica del campionato. C’è un motivo se la Uefa dice che la Fiorentina è il quarto club italiano. Fossi nei tifosi, avendo la famiglia Della Valle, dei piloti collaudati come Pantaleo Corvino e una presidenza lungimirante, starei tranquillo. 

La volontà di andare a costruire un centro sportivo per le giovanili dimostra la voglia di programmare da parte della proprietà. Si pensa all’oggi, ma anche al domani, con l’obiettivo di poter competere con i mostri sacri del nostro calcio. Mercato? Il colpo più grande è volontà da parte della proprietà di dare una casa ai propri giovani. Modello Atalanta? Il vero modello è la Fiorentina. L’Atalanta si potrà definire tale quando farà quanto fatto da noi negli ultimi anni”

Comments

comments