Nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport ha parlato il centrocampista francese della Fiorentina Jordan Veretout. Queste le sue parole: “Siamo terzi in classifica ma non facciamo calcoli. Non guardiamo chi ci sta davanti. Il segreto è vivere alla giornata con l’obiettivo di tornare in Europa. Con il nostro stile e il nostro modo di vivere le partite. Lafont? È giovanissimo eppure è arrivato a Firenze avendo disputato 100 gare in Ligue 1. Ha personalità ed è bravo con i piedi, ci fidiamo di lui. Eysseric? Due anni fa nel Nizza è stato fantastico. Nella stagione scorsa ha avuto qualche piccolo problema ad adattarsi al calcio italiano ma nelle prime partite di questo campionato è stato tra i migliori in campo. Non è un giocatore “da allenamento” come sostiene qualcuno. Lui è un giocatore forte. Dabo è un muro difficile da superare, Laurini e Thereau hanno giocato poco perché hanno avuto dei problemi ma restano elementi preziosi. La Lazio? È una grande squadra. Immobile la butta sempre dentro, Milinkovic è una forza della natura. Io dovrò stare attento a Luis Alberto che proverà a giocarmi alle spalle. Cercherò di averlo sempre davanti agli occhi. È abile nel servire assist. Sul rinnovo? Nel calcio si vive alla giornata. Quello che si pensa oggi potrebbe essere diverso tra otto mesi. Però io sto bene a Firenze.