Se nessun giocatore è incedibile a prescindere, non lo è neppure colui che è unanimemente venerato come un idolo sulla piazza di Firenze. Anche Federico Chiesa è un calciatore spendibile nel vortice delle trattative che fino all’estate spopoleranno nei salotti milanesi (e non solo). Il fantasista viola sarà uno dei pezzi grossi contesi dai top club, soprattutto da due realtà che storicamente non vedono l’ora di sfidarsi sul prato e fuori. Juventus Inter, proprio loro: eccolo servito il prossimo duello ai tavoli del calciomercato, mentre in campionato per il momento è una battaglia a tre con il Napoli compreso nel prezzo. E la Fiorentina proverà a resistere sul fronte Chiesa, ma al tempo stesso non può non aver già apposto un prezzo sul colletto della divisa del suo gioiello: 50 milioni? Anche 65-70… Il ragazzo che il 25 ottobre ha compiuto 21 anni, figlio d’arte (e papà Enrico lo segue passo passo), ha un contratto quadriennale con i viola, come recita il rinnovo siglato nel novembre scorso. Nonostante le resistenze dei viola è fisiologico che Chiesa lasci il club ed è possibile che segua l’amico Bernardeschi alla Juventus. E l’ingaggio da 1,6 milioni netti ne fa l’elemento più pagato della rosa di Stefano Pioli, subito davanti a Marko Pjaca che si “ferma” a 1,5.

Fonte:Tuttosport