19 Settembre 2021 · 21:46
20.5 C
Firenze

Tifosissimo della Juventus si laurea a Firenze: E’ la curiosa storia di un ragazzo di Montevarchi

È tifosissimo della Juve e un grande fan di Cristiano Ronaldo. Si chiama Matteo Poggesi, ha 21 anni, e si è laureato la scorsa settimana in Economia e Commercio. Per i suoi studi, nonostante la sua fede, ha scelto però Firenze. Non proprio una “madre patria” per i bianconeri.

E’ la curiosa storia di un ragazzo di Montevarchi, che vive a Terranuova Bracciolini. E che ha un sogno: farsi autografare la tesi dal suo idolo, Cr7. “Onestamente non so quante altre persone in Italia gli abbiano dedicato un momento così importante della loro vita”, sottolinea nel suo appello per contattare il campione portoghese.

Durante la proclamazione a dottore in economia e commercio con la votazione di 94 su 110, si sentono in platea i “buu” per la scelta dell’argomento, come si può ascoltare dal video postato sul suo profilo Instagram. Reazione goliardica, ma certo la scelta della tesi è un atto di coraggio: si è esposto, ma lo ha fatto per una cosa in cui credeva.

“L’obiettivo della tesi – spiega Matteo – era quello di fornire un’analisi accurata del concetto di marca e di come essa si possa sviluppare attorno ad una singola persona e per farlo ho utilizzato un caso concreto come quello di Cr7”.

“Nel terzo capitolo, completamente incentrato sul caso Cr7, – ha aggiunto – ho prima raccontato la vita del portoghese spiegando come il giovane Cristiano Ronaldo dos Santos Aveiro si sia trasformato in Cr7, poi ho parlato della ‘multinazionale Cr7’ analizzando il portafoglio di investimenti di Cristiano e le attività da lui avviate”.

“Infine, ho parlato della sua presenza sui social e concluso con un paragrafo dedicato al ‘Colpo del secolo’ in cui ho analizzato gli sviluppi della trattativa, la strategia di posizionamento della Juventus e l’effetto che l’arrivo di Ronaldo ha avuto sul mondo bianconero”, ha concluso.

E chissà che, oltre alla realizzazione di un sogno, i suoi studi non possano trasformarsi in un lavoro e in una fonte di remunerazione. A strisce bianconere o di altro colore, a quel punto, poco importerà. A riportarlo è Firenze Today.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO