Nuove ombre cinesi sembrano addensarsi sulla Fiorentina e su Nikola Kalinic. Questa volta a far salire la tensione ci ha pensato nuovamente l’allennatore del Tianjin Quanjian, Fabio Cannavaro, che ai microfoni della tv ufficiale del club cinese è tornato a commentare l’interessamento per l’attaccante croato.

Kalinic resta la nostra prima scelta, ma la Fiorentina non vuole lasciarlo andare in questo momento. Viste le circostanze dobbiamo capire come agire, parlerò con la dirigenza…”.

Pare infatti che i dirigenti del Tianjin, sulla base delle pressioni ricevute dall’allenatore, potrebbero tentare di sferrare un nuovo attacco per far capitolare definitivamente la Fiorentina ed il giocatore che, a più riprese, ha già rifiutato svariate offerte provenienti da Oriente.

Stando alle indiscrezioni sembra che il club cinese sia disposto ad alzare nuovamente l’offerta: salendo così ad una cifra che oscilla fra i 40 ed i 45 milioni di euro (alla quale inevitabilmente va aggiunto un ritocco verso l’alto dell’ingaggio offerto al giocatore), tuttavia ancora inferiore alla clausola rescissoria prevista dal contratto di Kalinic. Con il mercato cinese aperto fino a fine febbraio tutto sembra ancora possibile anche se il numero 9 non sembra affatto intenzionato a ritrattare la sua posizione.